Return to site

Progettare un'app: le 6 linee guida fondamentali

Per progettare un’app che sia intuitiva e semplice da usare non esiste una ricetta magica, ma esistono buone regole e principi che tenuti sempre a mente possono garantire il successo che cercate per la vostra attività.

Ecco la lista delle cose da non scordare mai:

  • Mettete i vostri utenti e i loro bisogni/obiettivi sempre al primo posto
  • Servite piccoli bocconi di contenuto, un pò alla volta
  • Progettate con testi ed immagini di grande dimensione
  • Fate scrivere i vostri utenti il meno possibile
  • Progettate con il device in mano
  • Testate sempre tutto con i vostri utenti

1. Mettete i vostri utenti e i loro bisogni/obiettivi sempre al primo posto

Il modo migliore per progettare grandi customer experience è seguire un processo che metta al centro di tutta la progettazione l'utente finale (user-centered design) con l'obiettivo di capire profondamente chi utilizzerà il vostro prodotto e quali sono i suoi obiettivi, bisogni e contesti di utilizzo. È importante che ci si focalizzi sugli obiettivi, non sulle azioni che l'utente deve effettuare. Tenete gli obiettivi del vostro utente sempre in mente, vi guideranno correttamente in tutte le fasi del processo dalla concettualizzazione di alto livello, alla declinazione più puntuale.

2. Servite piccoli bocconi di contenuto, un pò alla volta

Per capire come suddividere i contenuti e le informazioni della vostra app dovete prima chiedervi "i miei utenti cosa devono sapere?" e poi "in quale ordine devo saperlo?".

Per le app, ancor più dei siti web, è fondamentale suddividere le informazioni in piccoli "bocconi" dando all'utente i contenuti essenziali che gli servono nel momento in cui ne ha bisogno. Applicando questo concetto ad un pagamento è importante far fare all'utente un passo alla volta, anche sfatando il mito che per fare qualsiasi azione sulla vostra app bastano 3 click. È fondamentale che l'utente sia focalizzato su una cosa alla volta e che i contenuti a sua disposizione si riferiscano solo a quella cosa.

3. Progettate con testi ed immagini di grande dimensione

Si, lo so, suona strano: progettare elementi più grandi, in uno schermo più piccolo?! La risposta è SÌ, soprattutto se pensiamo alle persone con problemi di vista che utilizzeranno la vostra app, alle dimensioni delle loro dita o al modo in cui impugnano il loro telefono (il 49% di loro lo usa con una sola mano, il 36% lo tiene fermo con una e lo usa con il dito dell'altra ed il 15% lo usa digitando con entrambe le mani), senza tralasciare poi le condizioni in cui lo fanno (mentre camminano, se sono stanchi, magari un po' alticci). Per fare un esempio significativo non utilizzate mai font più piccoli di 16 punti.

4. Fate scrivere i vostri utenti il meno possibile

Gli utenti commettono molti più errori scrivendo sulla tastiera dello smartphone che su quella del computer. Per quanto sia possibile è meglio ridurre al minimo le occasioni di scrittura su mobile progettando form brevi e utilizzando tutte le informazioni che vi vengono "gratis", anche da un precedente comportamento dell'utente sulla vostra app: riutilizzare le info del profilo quando necessario, sfruttare la geolocalizzazione per pre-compilare le informazioni relative alla posizione, mostrate i suggerimenti nei campi di ricerca e la relativa cronologia, pre-selezionate le condizioni di default più favorevoli all'utente come ad esempio la carta di credito o la modalità di spedizione gratuita per un acquisto e-commerce.

5. Progettate con il device in mano

Mentre progettate la struttura di una pagina della vostra app dovete sempre tenere bene a mente il modo in cui gli utenti in generale impugnano il proprio smartphone o il proprio tablet.

Le immagini seguenti posso darci una linea guida efficace per posizionare le azioni principali che vogliamo far effettuare ai nostri utenti nelle "zone verdi", posizionando invece i tasti più delicati come l'eliminazione o la modifica all'interno delle "zone rosse" meno raggiungibili per evitare che l'utente le clicchi accidentalmente.

6. Testate sempre tutto con i vostri utenti

Uno dei modi migliori per testare la vostra app direttamente con i vostri utenti è quello di effettuare un test da remoto registrando lo schermo e la navigazione (ovviamente è sempre possibile procedere con un più costoso test in laboratorio).

Contestualmente all'indagine qualitativa è bene procedere con l'analisi analitica dei dati per ampliare il campione di test e per verificare quanto spesso gli utenti completano una determinata azione, quale flusso di navigazione intraprendono o quali bottoni cliccano.

All Posts
×

Almost done…

We just sent you an email. Please click the link in the email to confirm your subscription!

OKSubscriptions powered by Strikingly