Return to site

Una password per domarle tutte

Questo non è un post metodologico per gli addetti al settore, non è un suggerimento alle aziende su come declinare un funnel online, ma un semplice consiglio per tutti su come gestire una volta per tutte l'elevatissimo numero di password che siamo "costretti" a impostare per i servizi a cui vogliamo accedere online.

Studiando report online e confrontandomi con un po' di amici ho visto ogni tipologia di gestione delle password. Ad esempio:

  • C'è chi utilizza la parola "password" o similari (ignobile)
  • C'è chi ha una sola password uguale per tutti i servizi (sicuro come il Titanic)
  • C'è chi ha diversi livelli di password, in genere 3, una per i siti più seri, una per i siti intermedi ed una per i siti da cazzeggio (già meglio, ma ancora non ci siamo)
  • C'è chi imposta una password diversa per ogni servizio, senza un criterio preciso (ammirevole, ma inappropriato)

Senza contare poi le regole imposte dai diversi servizi sulla presenza di maiuscole, numeri e caratteri speciali. 

Anche io ero come voi qualche tempo fa, ma un mio amico developer mi ha svoltato la vita e voglio condividere con voi questa svolta meravigliosa: non definite una password, ma definite un PATTERN

Un pattern non è altro che una regola con cui andrete a comporre di volta in volta la password per il servizio a cui volete registrarvi. L'efficacia di questo metodo sta nel fatto che non dovrete più ricordarvi tutte le vostre numerose password, ma basterà ricordarsi UNA SOLA regola tramite la quale andrete a comporre la vostra password.

Proviamo a fare un esempio: un pattern potrebbe essere:

"il mio soprannome" + "la seconda lettera del nome del servizio maiuscola" + "il giorno e il mese in cui sono nato"

Nel caso in cui io mi stia registrando su Amazon allora la mia password sarà

"rob" + "M" + "2406" = "robM2406"

La regola fondamentale è che all'interno del pattern sia presente un riferimento al nome del servizio per il quale vi state registrando, in modo tale da garantire con sufficiente probabilità una univocità di ogni vostra password.

Ovviamente vi consiglio di usare delle regole più complicate, che non comprendano i vostri riferimenti personali, ma che prevedano parole di fantasia e almeno un carattere speciale.

Adesso l'ultimo passo da fare (una gran rottura di scatole) è di aggiornare tutte le vostre password con il pattern, ma vi permetterà di non scordare mai più una password.

All Posts
×

Almost done…

We just sent you an email. Please click the link in the email to confirm your subscription!

OKSubscriptions powered by Strikingly